viaggio a lungo termine

Come organizzare un viaggio a lungo termine 1


Da poco una delle mie migliori amiche ha perso il lavoro.

Quando l’ho sentita non mi è sembrata triste o scoraggiata e io ero molto felice per lei perchè da ormai troppo tempo la vedevo completamente infelice e insoddisfatta non solo della sua vita privata ma anche del suo lavoro.

Così, senza abbattersi per nemmeno un minuto, ha capito che questo probabimente era un segno dell’universo e ha deciso di non cercare subito un altro lavoro, ma di fermarsi qualche mese e viaggiare.

Essendo alle prime armi in materia di viaggio a lungo termine, chiedeva a me consigli su dove andare e come organizzarsi.

Ho deciso quindi di racchiudere in questo post tutti i consigli che ho dato alla mia amica e che potrebbero servire anche a chi, tra di voi, sta pensando o già organizzando un viaggio lungo.

Isla Grande, Colombia

Prima di essere qua, devi prepararti…

 

Ma quanto tempo dura un viaggio a lungo termine?

Non lo so! Può durare un mese così come anni. In generale è un periodo di tempo in cui non hai impegni di lavoro o personali e puoi dedicare questo tempo appunto a viaggiare.

La tentazione di fare subito un biglietto aereo per una destinazione a caso può essere eccitante, ma non sempre potrebbe funzionare.

Infatti, come ho detto alla mia amica: che cosa vuoi esattamente da questo viaggio? Vuoi scoprire nuovi posti? Vuoi svegliarti ogni mattina difronte al mare? Vuoi imparare una nuova lingua? Vuoi aiutare la comunità locale? O vuoi vedere se puoi vivere da un’altra parte del mondo?

Insomma, le possibilità sono infinite, e la scelta dipende solo e unicamente da te!

Come disse il gatto ad Alice nel paese delle meraviglie: se non sai che strada prendere, allora tutte le strade andranno bene!

 

 

Una volta che avete schiarito un minimo le idee, dovrete dedicarvi alla pratica:

 

Vaccinazioni

Farle o non farle? Dipende da dove andate. Il mio consiglio è di consultare il vostro medico e chiedere quali sono le vaccinazioni obbligatorie e consigliate per la destinazione dove state andando. E poi decidete voi se volete mettervi a rischio, non facendole, o meno.

Io personalmente ho tutte le vaccinazioni.

 

Leggi anche: quali vaccinazioni per la Colombia

 

Assicurazione di viaggio

Si o no? Anche qui, sarete voi a scegliere! Non averla vuol dire esporvi ad un rischio ed esporre la vostra famiglia a spese immense in caso (facciamo le corna) dovesse succedervi qualcosa di davvero grave. E’ una di quelle spese che fai e magari non userai mai, e te lo auguri pure! Pero’ del resto, quanti vestiti ti sei comprato senza mai usarli?

 

assicurazione di viaggio Colombia

 

 

Carta di credito

Assicurati che sia abilitata per essere usata all’estero. Assicurati che il paese dove andrai accetta il circuito della tua carta (in generale Visa e Mastercard sono acettate in tutto il mondo). E se puoi cerca di avere sempre una seconda carta come “backup” . Metti che ti si smagnetizza, o che il bancomat decida di mangiartela, o che la perdi o peggio ancora te la rubano. Una seconda carta per le emergeneze è sempre consigliato averla.

 

Telefono

Se hai un contratto telefonico informati quanto saranno le spese all’estero, se esiste una tariffa vantaggiosa, e valuta di comprare una Sim locale. Se pensi di stare via molto a lungo, magari valuta se interrompere il contratto telefonico o meno.

 

Casa

Se vivi in affitto cosa farai? Se pensi di lasciare la casa, organizzati anche su dove e con chi lasciare i tuoi averi personali. Ci sta che ti vendi tutto (io ho venduto e regalato una marea di roba che non pensavo nemmeno di possedere!), ma magari qualcosa di utile la vuoi tenere. Allora pensa se è il caso di lasciarla in un deposito per alcuni mesi (che ha comunque un costo), oppure a casa di un amico, o a casa dei tuoi (io avevo sparso i miei averi più inportanti tra due amici a Londra e casa dei miei genitori in Italia).

Se invece la casa è tua, cosa farai? Potresti affittarla così da avere qualche ingresso economico, che serve sempre quando sei in viaggio! Oppure potresti anche valutare uno scambio casa! Ci sono diversi siti internet che offorno questo servizio (come Scambiocasa, Home4home ecc…) ed è un ottimo modo di viaggiare tagliando i costi dell’alloggio.

 

Auto

Se hai un auto o una moto, pensa a chi lasciarla, se lasciarla dentro un parcheggio o in garage, venderla, oppure perchè no, portarla con te!

 

Valigia

Personalmente è stata la parte più difficile. Per mesi ho vissuto con il grande dilemma: zaino o valigia a rotelle? Ho guardato tutti i modelli di zaini, immaginato quello di cui avevo bisogno, dove sarei andata, cosa avrei fatto e…..alla fine son partita con uno zaino e una valigia a rotelle!!

E tutt’ora viaggio con uno zaino (che nel frattempo è “cresciuto”, da un semplice zainetto Eastpack, si è evoluto in un backpack della Totto da 40L) e la mia inseparabile Samsonite ultra leggera, che con quello che ci ho messo dentro pesa 18 Kg, ma questa è una storia che vi racconterò un’altra volta….

 

Documenti

Hai controllato la data di scadenza del tuo passaporto? E della patente? E della carta di identità?

Bene, se non l’hai ancora fatto vai e fallo subito, potresti essere ancora in tempo….

Poi un suggerimento che ti do è fai una copia o una foto col telefono al tuo passaporto, e quando vai in giro se puoi lascialo a casa e mostra la foto o la copia. Non si sa mai se lo perdi o te lo rubano…. (consiglio molto da mamma! 😛 )

 

Soldi

Dovrebbe essere scontato, ma parlando con tante persone che non sanno gestire le proprie finanze e non hanno ben chiaro il costo della vita nel Paese dove vanno, mi hanno fatto capire che il fatto di “farsi i conti in tasca” non è sempre così scontato.

Informatevi prima di partire sui costi della vita del paese o dei paesi dove viaggerte, quanto costa un bus, un aereo, un pranzo, una birra, le sigarette….

Girare il sudamerica con 1000 euro in tasca, potrebbe anche essere possibile, ma sappiate che non dovrete avere nessun vizio, dovrete trovare un modo per barattare pasti e alloggi (magari volontariato o workaway), e fare tanti tanti sacrifici. Ma avevate detto che eravate stanchi di questa vita e volevate viaggiare, giusto?


 

Bene, ora che hai le basi su come organizzare il tuo primo viaggio a lungo termine, non mi resta che augurarti un buon viaggio!

The following two tabs change content below.
Roberta

Roberta

Travel blogger, sarda e viaggiatrice. Grazie ad un amore ha scoperto un amore ancora più grande: la Colombia. Quando non sta sperimentando una nuova ricetta culinaria, o mangiando qualcosa di etnico e rigorosamente gluten free, la trovate a bruciare i grassi tra lezioni di zumba e salsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Come organizzare un viaggio a lungo termine