no dar papaya

“No dar papaya” e il suo significato 8


Lo spagnolo colombiano e’, a differenza dello spagnolo castellano, molto facile da capire. L’accento dei colombiani infatti e’ molto chiaro. Non hanno la “s sputata” come gli spagnoli, non parlano a macchinetta come i messicani e, fatta eccezione per i costeños (gli abitati della costa caraibica), scandiscono molto bene le parole.

Il loro vocabolario si caratterizza anche per l’uso spropositato di diminutivi: muñequita, amorcito, niñita per essere sdolcinati, ma anche ahorita, minutitos, raticos per sottolineare che saranno un “filino” in ritardo.

Ma il pezzo forte della lingua colombiana sono le tipiche espressioni, che difficilmente troverete in altre lingue spagnole (ma non faranno comunque tanta fatica a capirvi!).

Tra queste la più famosa e importante e’

“No dar papaya”

no dar papaya

Letteralmente “non dare papaya” (il frutto).

I Colombiani dicono di avere 12 comandamenti. L’undicesimo e’ appunto “non dar papaya”.

I Colombiani generalmente amano la papaya, infatti se la offrono ad un ospite solitamente scompare velocemente perche’ appunto molto gradita. Da qui l’origine dell’espressione, che significa “non dare l’opportunità“.

Una delle raccomandazioni più frequenti di un colombiano ad un turista che si aggira per le strade della Candelaria a Bogota’ e’ “no dar papaya“. Non fare intendere a nessuno che hai soldi. Non ostentare ricchezza. Lascia intendere che sei un po un barbone!

Se invece ti aggiri con Rolex, occhiali Ray Ban, borsa Louis Vuitton sappi che stai attraendo sguardi indiscreti, o meglio stai “dando papaya“. E, come si dice dalle nostri parti, “l’occasione fa l’uomo ladro”, da qui il dodicesimo comandamento “a papaya dada papaya comida!”

E’ quindi pericoloso viaggiare in Colombia? …NO!

E’ giusto pero’ ricordarsi di “no dar papaya“!

The following two tabs change content below.
Roberta

Roberta

Travel blogger, sarda e viaggiatrice. Grazie ad un amore ha scoperto un amore ancora più grande: la Colombia. Quando non sta sperimentando una nuova ricetta culinaria, o mangiando qualcosa di etnico e rigorosamente gluten free, la trovate a bruciare i grassi tra lezioni di zumba e salsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 commenti su ““No dar papaya” e il suo significato