Medellín, Colombia

Perchè Medellín piace così tanto agli italiani 1


Il mio volo è arrivato alle 7.30 di sera, dopo un’ ora di ritardo a Bogotà. Il tempo di volo tra la capitale e Medellín è solamente di mezz’ora, gli assistenti di volo non fanno in tempo a passare con il carrello delle bevande che subito devono correre per prepararsi all’atterraggio.

L’aeroporto Jose Maria Cordova è un work in progress, perchè negli ultimi anni i flussi di turisti e i voli internazionali si sono moltiplicati. Ogni giorno ci sono voli che arrivano e partono per gli Stati Uniti, il Messico, Panamà e tante altre destinazioni, oltre a tutte quelle nazionali.

Fuori sembra di stare all’aerporto di Bologna. Code di taxi e bus. Con la differenza che la gente è estremamente gentile e, forse, più calma.

Adelante mi reina” mi invita l’autista del bus che con 9500 pesos mi porta fino al Poblado e mi lascia scendere difronte a San Carbón, dove il mio amico mi aspetta.

L’aria è primaverile, e mi ricorda quelle sere di fine Aprile a Cagliari quando il sole tramonta alle 8, la scuola sta per finire e si iniziano a mangiare gelati all’aria aperta. Con la differenza che qui a Medellín l’aria è tutto l’anno così.

La stessa sera Jessica mi passa a prendere per andare a bere un chocolate caliente con queso al miradores, rigorosamente accompagnato da una arepa de choclo con queso.

L’atmosfera è rilassata, passiamo la serata a chiaccherare sedute sul muretto del mirador, davanti alle luci della città dell’eterna primavera.

E’ la quinta volta che torno a Medellín in tre anni di Colombia, e ho sempre pensato che nella gara perenne “Bogotá vs Medellín” vincesse, per me, sembre Bogotá.

Oggi, per la prima volta, devo ricredermi, e riconoscere a Medellín non solo la sua belleza ma la sua qualità di vita nettamente al di sopra della media colombiana.

Ogni persona italiana con cui mi è capitato di parlare in questi anni mi ha sempre detto che Medellín era la città ideale per andare a vivere, in tanti mi hanno scritto per chiedermi consigli per trasfersi a Medellín, e alcune di queste persone ora vivono qui.

Così come gli italiani, sono tanti gli expat che vivono in città, per la maggioranza statunitensi. Sentire parlare inglese al Poblado è un fatto ormai così normale che quasi non si da più papaya a stare seduti a un bar parlando in inglese (anche se io tengo sempre la borsa stretta a me!).

Ma perchè Medellín piace così tanto agli italiani e agli expat di tutto il mondo?

 

Il clima perfetto

Vivere senza le stagioni puo’ risultare pesante alla lunga. A Bogotá per esempio, vuoi o non vuoi, tutto il sacrosanto anno fa freddo. Sì, di giorno quando c’è il sole si sta bene, e a mezzogiorno picchia pure forte (stando a 2600 metri è facile scottarsi!), ma su 30 giorni è probabile che 29 piova, e la sera dormi con il pigiama a maniche lunghe.

A Cartagena, per bella che sia, 365 giorni di caldo estivo a lungo andare sono pesanti. Più che altro perchè dormire sempre con un accendi-spegni di aria condizionata o ventilatore alla lunga è pesante…

A Medellín invece il clima è semplicemente perfetto! Di giorno se c’è il sole si puo’ andare in piscina a rinfrescarsi, la sera si puo’ uscire con una giacca in jeans, e la notte si dorme tranquilli con il lenzuolo o con una copertina. Poi arriva la pioggia, ma dopo un’oretta spunta di nuovo il sole, e l’aria non è mai fredda, il giubotto non c’è bisogno di averlo nel guardaroba e i tavolini del bar son sempre all’aria aperta!

Medellín, Colombia

Un tramonto primaverile, in un qualsiasi giorno dell’anno!

Le persone ultra gentili

Quando ero solo una turista non avevo mai notato quanto i “paisa” (gli abitanti della zona vengono chiamati così!) siano un gradino più in alto in fatto a gentilezza rispetto al resto dei conterranei.

Sia chiaro: i colombiani sono TUTTI estremamente gentili e amichevoli. Ma quando vivi in Colombia ti rendi conto delle piccole sfumature.

Per esempio: salgo in taxi e il taxista mi parla, mi chiede come sto, di dove sono e sopratutto non cerca di fregarmi e mi mostra le tariffe spiegandomi come funziona il taxometro e le diverse tariffe notturne, diurne e festive. A Bogotá la maggior parte dei taxisti sembra che aspettino te per fregarti…e quando glielo fai notare si incazzano e ti rispondono “e vabbè, allora dammi quello che hai”…ma se io ho solo 1000 pesos se li prenderanno?

A Medellín le persone sono estremamente gentili ovunque: al bar, alla stazione, per strada, al supermercato, nei negozi. Ma sia ben chiaro: le cassiere lente e le commesse rompicoglioni ci sono anche qui, eccome! 😛

Medellín, Colombia

A Medellín si possono stringere belle amicizie con amici cosí 🙂

In generale è tranquilla

Premetto: il concetto di tranquillità in Colombia così come in tutto il Sudamerica, è un concetto decisamente differente a quello a cui siamo abituati in Europa.

Esempio: il cellulare appoggiato sopra il tavolino al ristorante è un big NO NO! O semplicemente la borsa appesa alla sedia…non pensate di ritrovare qualsiasi cosa abbiate dentro se lo fate in Colombia.

Ma una volta che ci si abitua alle cose di base, aka: non dar papaya, si vive senza troppi timori…

Detto questo, a Medellín io personalmente mi sento più sicura che a Bogotà. Per esempio parlare al telefono per strada o semplicemente leggere un messaggio, a Bogotà è quasi proibito perchè al 90% è probabile che te lo rubino! A Medellín hai almeno “solo” l’85% di probabilità che questa possa accadere!! 😛

E se in metro a Medellín devi stare attento a borsa e portafogli, la sensazione di terrore non è tale come nel transmilenio a Bogotá.

Certo è che i rischi, specie per un uomo, la notte al Parque Lleras sono molto alti. Le tante ragazze belle che circolano al 90% sono prostitute, e molti cadono nel tranello.

 

Si respira un’aria di benessere

Che a Medellín circoli più “plata” che in altre parti del Paese è facile vederlo dai negozi e dai SUV che circolano in città. Ma non solo. Le persone sembrano più “belle”. Le donne si curano molto, si vestono bene, si truccano, hanno sempre unghie e capelli impeccabili (anche se pure in altre città non si lasciano certo andare!).

Poi sarà il clima mite, sarà che la gente esce spesso, ma la qualità della vita a me sembra più alta che da altre parti. E la massiva presenza di centri commerciali in città dimostra questo.

 

I paesini nel circondario

Jardín, Jericò, Guatapé, Santa Fe de Antioquia…queste sono solo le più famose delle diverse alternative che la regione offre per scappare dalla città nei fine settimana e nei ponti. Tra l’altro l’eje cafetero è a solo 6 ore di bus da Medellín, e quando hai queste bellezze della natura a pochi passi da casa, la qualità della vita non puo’ che essere buona!

Jardín, Colombia

Jardín, a solo 3 ore da Medellín

L’aria europea

Per quanto tutti cerchiamo il diverso, alla fine ci manca quel filo che ci unisce al nostro Paese. A Medellín basta fare un giro al Poblado per sentirsi come a Milano in estate. Non mi stupisce quindi perchè tanti italiani, così come tanti stranieri, sognino di vivere qui, ignorando però che la vera anima di Medellín, è quella lontano dal Poblado.

 

E tu, perchè vivresti o vivi a Medellín?

Facccelo sapere nei commenti qui sotto.

The following two tabs change content below.
Roberta

Roberta

Travel blogger, sarda e viaggiatrice. Grazie ad un amore ha scoperto un amore ancora più grande: la Colombia. Quando non sta sperimentando una nuova ricetta culinaria, o mangiando qualcosa di etnico e rigorosamente gluten free, la trovate a bruciare i grassi tra lezioni di zumba e salsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Perchè Medellín piace così tanto agli italiani