visto Colombia

Visto turistico in Colombia: come rinnovarlo 10


Appena arriverai in aeroporto entrando in Colombia, passerai dall’ufficio migrazione. L’incaricato ti chiederà quanto tempo pensi di fermarti nel Paese e ti metterà un timbro nel passaporto che, salvo eccezioni o casi sospetti, avrà una durata di 90 giorni.

I cittadini italiani, con passaporto italiano, possono rimanere in Colombia, con un visto turistico per un periodo fino a massimo 180 giorni per anno civile (calcolato cioè dal 1 Gennaio al 31 Dicembre).

Una volta che i tuoi 90 giorni saranno finiti, o meglio, quasi finiti, ma la tua voglia di rimanere in Colombia non sarà ancora terminata, avrai allora due possibilità:

  • Uscire dal Paese, anche solo per 1 giorno, e rientrare. In questo caso ti metteranno un timbro di uscita nel passaporto e quando rientrerai te ne metteranno uno nuovo della durata di altri 90 giorni. (Tuttavia considera che la durata è a discrezione dell’ufficiale)
  • NON uscire dal Paese ed estendere il visto recandoti all’ufficio di Migracion Colombia della città in cui ti trovi.

 

Come calcolo quando scade il mio visto e quando devo rinnovarlo?

Devi contare 90 giorni a partire dalla data che hai stampato nel visto di ingresso. Per es. nel mio passaporto ho il timbro del 29 Gennaio 2016, i miei 90 giorni finiscono il 28 Aprile 2016.

Prima della data di scadenza devi andare a rinnovare il visto o uscire dal Paese.

Nel mio esempio, l’ultimo giorno utile per estendere il visto o uscire dal Paese è il 28 Aprile.

Ti consiglio caldamente (e anche Migracion Colombia ti consiglia caldamente) di NON aspettare l’ultimo giorno utile per estendere il tuo visto onde evitare problemi dell’ultimo minuto. Organizzati sempre almeno una settimana prima.

Cosa succede se non rinnovo il visto in tempo o se non esco dal Paese prima della scadenza?

Devi pagare una multa.

Non ci sono scuse, e non ti puoi rifiutare di pagarla. L’importo è a discrezione dell’ufficiale e và dai 340mila ai 4 milioni di pesos.

Come estendo il visto turistico in Colombia?

Devi recarti all’ufficio di Migracion Colombia della città in cui ti trovi o della città più vicina a cui ti trovi.

Importante: è obbligatorio prendere appuntamento sul sito di Migracion Colombia prima di recarsi all’ufficio. Solitamente basta prenotarsi il giorno prima.

Da febbraio di quest’anno per i cittadini italiani l’estensione del visto turistico è gratuito, NON dovrai quindi pagare nulla.

Una volta preso l’appuntamento on-line dovrai recarti nella data e ora esatta con:

  • fotocopia della pagina del passaporto con le tue informazioni
  • fotocopia dell’ultimo timbro di entrata nel Paese

Quando arriverai lì ti daranno poi un formulario da riempire con i tuoi dati dove ti verrà chiesto il tuo indirizzo in Colombia (se sei nomade come me metti l’indirizzo dove ti trovi in quel momento) e un nome e numero di telefono di una persona in Colombia. Se non hai nessuno metti il nome e il contatto dell’ostello/hotel dove alloggi.

Aspetta poi il tuo turno e rispondi con calma e gentilezza a tutte le domande che ti faranno, se te ne faranno. A me hanno solo chiesto perchè volevo rimanere in Colombia e ho risposto perchè volevo conoscere di più il Paese e perchè mi ero trovata bene.

Una volta inseriti tutti i dati nel sistema, se tutto và bene, ti metteranno un timbro nel passaporto con la data di scadenza del visto.

Entro quella data dovrai uscire dal Paese e non potrai ritornare in Colombia fino al successivo anno civile.

Dopodiche ti faranno una foto, ti prenderanno le impronte digitali di tutte le dita e sarai libero di continuare il tuo viaggio in Colombia per i successivi 90 giorni!

Cosa posso fare con il visto turistico in Colombia?

Oltre a viaggiare liberamente nel Paese, puoi: ricevere un trattamento medico; assistere o partecipare, senza alcun vincolo lavorativo, ad attività accademiche, scientifiche, artistiche, culturali, sportive; fare colloqui di selezione del personale per entità sia pubbliche che private; seguire corsi di formazione aziendale.

Cosa succede se rimango in Colombia oltre i 180 giorni del mio visto turistico?

Dovrai pagare una multa. L’importo è a discrezione dell’ufficiale e và da un minimo di due salari minimi a un massimo di 4 milioni di pesos.

Potrai inoltre avere problemi ad ottenere un visto in Colombia in futuro o addirittura rifiutato l’accesso nel Paese per un determinato numero di anni, oltre che avere problemi con eventuali altri visti di altri Paesi.

Devo per forza tornare in Italia quando scade il mio visto turistico?

No! Puoi andare in qualsiasi Paese, l’importante è che alla scadenza del tuo visto turistico esci dalla Colombia. Per esempio puoi andare in Ecuador o a Panama e rientrare nel nuovo anno civile.

Quindi se per esempio i tuoi 180 giorni scadono il 31 Dicembre, tu puoi andare in Ecuador a passare il Capodanno e rientrare in Colombia il 1 Gennaio e riniziare i tuoi 180 giorni (ti metteranno un timbro di 90 giorni e dovrai rinnovare il visto poi alla scadenza con lo stesso identico procedimento).

Ndr. Queste informazioni sono valide solo ed esclusivamente per cittadini italiani con passaporto italiano. Per ulteriori informazioni, delucidazioni e aggiornamenti ti consiglio di consultare sempre il sito internet di Migraciòn Colombia. 

Se pensi che qualcuna di queste informazioni sia incorretta o non aggiornata, puoi lasciarmi un commento qui sotto o contattarmi in privato.

 

The following two tabs change content below.
Roberta

Roberta

Travel blogger, sarda e viaggiatrice. Grazie ad un amore ha scoperto un amore ancora più grande: la Colombia. Quando non sta sperimentando una nuova ricetta culinaria, o mangiando qualcosa di etnico e rigorosamente gluten free, la trovate a bruciare i grassi tra lezioni di zumba e salsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 commenti su “Visto turistico in Colombia: come rinnovarlo

  • Angela

    Le informazioni in questo blog sono insufficienti. Nel ufficio di Migracion Colombia, oltre alla fotocopia del passaporto (da fare prima perché, almeno nel ufficio di Bogotà, non ci sono molti posti vicini dove fotocopiare) ti chiedono anche un biglietto dell’aereo o del bus di uscita dal paese entro i successivi 90gg dalla data dell’appuntamento. inoltre bisogna pagare $87.000 pesos, una specie di tassa di servizio. La fila da fare è moooolto lunga e anche se vai là con un appuntamento bisogna mettersi in fila per le “informazioni” dove ti danno un altro numero per la fila presso lo sportello che ti dicono là. Bisogna anche completare un modulo che si chiama “Formato Unico de Tramites”…

    • Roberta
      Roberta L'autore dell'articolo

      Ciao Angela,
      le informazioni ufficiale sono sempre e solo quelle di Migraciòn Colombia. Il biglietto aereo non è indispensabile, ma suggerito. La tassa di 89.000 pesos è stata eliminata il 10 febbraio del 2016 a seguito degli accordi con i Paesi Schengen. Se clicci sul link dell’articolo ti riporta direttamente alla normativa pubblicata sul sito di Migracion Colombia.
      La fila è una prassi per qualsiasi trafila burocratica in Colombia, non per altro qualcuno si è inventato il lavoro di “salvavita”, ovvero lo paghi e fa la fila per te e tu arrivi giusto quando tocca a te!! 😉
      Io quand’ero andata ero arrivata alle 7.30 del mattino e l’ufficio pareva alle 8, alle 9.30 ero già fuori con il mio visto!!

      • Massimiliano

        Io ho appena rinnovato il visto a Manizales. Nessuna fotocopia, solo due foto; una dei dati personali ed una della pagina col “vecchio” visto, inviate con la richiesta in internet. E nessuna spesa.

  • Stefano Pesenti

    Ciao Roberta,

    io sto sto organizzando il mio viaggio in Colombia e vorrei partire a metà novembre 2017 e tornare i primi di aprile del 2018. La mia preoccupazione è che se compro un biglietto aereo di 5 mesi, considerando che il visto dura solo 90 giorni, mi negheranno l’entrata al paese una volta arrivato all’aeroporto di Bogotà.

    Mi chiedevo quindi se fosse una possibile soluzione comprare comunque il biglietto di 5 mesi e comprare un ulteriore biglietto per uscire dalla Colombia entro i 90 giorni verso un paese vicino (Ecuador o Panama ad esempio), in modo da mostrare quest’ultimo biglietto come prova di uscita dal paese alle autorità nel caso me lo chiedessero.

    Cosa ne pensi?

    • Roberta
      Roberta L'autore dell'articolo

      Ciao Stefano,
      io due anni fa ho passato sei mesi mesi in Colombia (con un ritorno dopo 6 mesi) e non mi hanno detto nulla; quest’anno a Gennaio son entrata in Colombia, via terra dall’Ecuador, senza alcun biglietto di uscita né piani di ritornare, ed era la terza volta che entravo in Colombia, di nuovo non mi hanno detto nulla.
      In generale non penso che ti facciano problemi. Ricorda solo dopo 90 giorni o di uscire dal Paese (per poi rientrare) o di andare a Migración Colombia per estenderlo.

      • matilde

        Ciao roberta,
        Io ho esattamente lo stesso problema. Voglio partire a ottobre e volevo fare un biglietto aperto senza ritorno, ma scopro adesso che non posso farlo.
        Quindi mi conviene prendere un ritorno entro 90giorni?
        e poi perché sul sito della farnesina.dice max 60giorni?
        Non dovrebbe essere 90piú 90?

        • Roberta
          Roberta L'autore dell'articolo

          Ciao Matilde.
          In realtà il biglietto non è obbligatorio, perché potresti sempre uscire dal Paese in bus, e lì non si può’ prenotare nulla ma solo far fil biglietto al momento.
          Dipende molto dalla compagnia aerea quanto stressarti o meno…
          Per il tempo ti confermo che sono 90+90 giorni, e anche se hai un biglietto con ritorno 180 giorni ti devono far partire senza problemi (io avevo discusso con Lufthansa al banco checkin proprio per questo, ma non avevano scuse per non lasciarmi partire!!). Il sito della Farnesina non è aggiornato.

          • Stefano Pesenti

            Ho contattato l’ufficio Migracion di Bogotà per essere sicuro al 100% e mi hanno risposto che basta che io abbia un biglietto di uscita entro in 90 giorni, non necessariamente per tornare in Italia, ma per qualsiasi altro paese. Posso tirare un sospiro di sollievo quindi 🙂