zika

IL virus Zika: le cose da sapere e come evitarlo.


Nelle ultime settimane c’è un nuovo trend in fatto di mosquitos e virus tropicali, che ha coinvolto diversi paesi sudamericani tra cui anche la Colombia. il suo nome è Zika, e tanta gente ha già iniziato a dare giù di testa, cancellare viaggi e cambiare destinazione.

Ma cos’è, come ci si ammala, come si cura, come si guarisce e ci si muore?

La parola d’ordine è:

NO PANICO!!!

Detto questo, andiamo con ordine

Che cos’è Zika?

E’ un virus trasmesso dalla puntura di una zanzara infetta che è stata trovata in diversi Paesi del centro e sud america.

Quali sono i sintomi di Zika?

  • Febbre
  • Mal di testa
  • Congiuntivite
  • Dolori articolari
  • Eruzioni cutanee

Non per forza tutti assieme, e non per forza si potrebbero presentare tutti i sintomi. Ha un periodo di incubazione tra i 3 e 12 giorni, e si cura principalmente con paracetamolo nel giro di 4-7 giorni.

Non è fatale e molte persone che lo contraggono non se ne accorgono nemmeno perchè non hanno alcun sintomo. Inoltre, non si trasmette da persona a persona, ma solo tramite puntura di zanzara.

Tuttavia, se avete uno di questi sinotmi dopo un viaggio in sud america, o durante il vostro viaggio, consultate un dottore, subito!

 

Perchè è così pericoloso Zika?

Il pericolo principale di questo virus riguarda le donne incinta. Sono infatti stati riportati più di 4000 casi in Brasile di bambini nati con microcefalia e malformazioni della testa, e si suppone siano riconducibili al virus Zika.

Proprio per questo se siete incinta dovrete prestare particolare attenzione e proteggervi durante il vostro viaggio in sudamerica e Colombia.

 

E’ pericoloso anche per future gravidanze?

NO!!! 

Se non siete incinta, e avete intenzione di avere figli dopo il viaggio, o dopo 1,2, 30 anni dal viaggio, non correte alcun rischio!

Nel caso in cui aveste contratto il virus, solitamente dopo una settimana di cure, il vostro sistema immunitario dovrebbe averlo sconfitto e non correte alcun pericolo per una futura gravidanza.

Non c’è alcun motivo reale per allarmarvi, quindi, di nuovo: NO PANICO!

 

Come prottegersi da Zika?

Le zanzare portatrici di Zika amano stare in ambienti chiusi e caldi, così come intorno ad acque stagnanti, tipo stagni, pozze d’acqua, vasi di fiori, o aggirarsi nella scodella dell’acqua del gatto e del cane.

E’ fondamentale:

  • Usare repellente antizanzare, sempre, tutto il giorno
  • Tenere le zanzariere abbassate se la finestra è aperta
  • Cercare di non bazzigare stagni, cambiare spesso l’acqua del cane e del gatto, così come dei fiori
  • Accendere l’aria condizionata, le zanzare si sentiranno presto “congelare”

Non esistono vacini, non al momento per lo meno, quindi la miglior protezione è la prevenzione.

 

Zika è l’unica zanzara pericolosa in Colombia e in sud america?

NO! L’anno scorso esattamente in questo periodo la chikungunya era su tutti i giornali.

E’ ancora pericolosa? Si, lo è.

E la febbre gialla? Pure. E la dengue? Idem. E la malaria? Stessa storia.

E vi dirò di più: qualsiasi zanzara, anche in Europa, può essere portatrice di virus. Pensate infatti se la zanzara “x” che vi punge in giardino ad agosto mentre state festeggiando ferragosto, è portatrice di un virus che ha contratto pungendo il vostro cane… Siete indenni da quel virus? No! E come potete evitarlo?

Usando repellenti.

E’ molto semplice, non c’è assolutamente alcun motivo di imparanoiarsi, di cancellare il vostro viaggio, o di rovinarvi la vacanza per una zanzara.

Usate tanto repellente, usate i braccialetti antizanzare, usate i fornelletti.

Io personalmente uso queste pastigliette omeopatiche che ho comprato in farmacia in Italia a base di Ledum Palustre.

zika

Ne prendo 5 al giorno e creano un odore insopportabile per le zanzare ma che l’essere umano non può percepire. Quindi non preoccupatevi,  puzzerete solo per le zanzare, che nauseate si allontaneranno senza pungervi!

 

 

Quali vaccini sono consigliati in Colombia? Cliccate sull’immagine qui sotto per scoprirlo.

 

vaccinazioni Colombia

 

The following two tabs change content below.
Roberta

Roberta

Travel blogger, sarda e viaggiatrice. Grazie ad un amore ha scoperto un amore ancora più grande: la Colombia. Quando non sta sperimentando una nuova ricetta culinaria, o mangiando qualcosa di etnico e rigorosamente gluten free, la trovate a bruciare i grassi tra lezioni di zumba e salsa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *